L’AVIS di Ragusa festeggia e ringrazia gli ex donatori

     

                                 Racconto di una serata speciale.

Venerdì 15 dicembre del 2017 il Resort Poggio del Sole di Ragusa ha ospitato un rinnovato evento a cui sono stati invitati gli ex donatori Avis che hanno contribuito a rendere l’Associazione tra le più prestigiose d’Italia. La nostra Avis comunale non dimentica mai nessuno permettendo, dopo il distacco della donazione, che era fissata per legge all’età di 65 anni, oggi 70, solo a certe condizioni, di continuare ad offrire la propria disponibilità nel tessuto sociale. Per questa ragione anche questo anno, il consiglio direttivo ha voluto invitare i donatori sospesi per età, ad una serata da trascorrere insieme all’insegna dell’amicizia e dei valori di generosità e solidarietà. Non va dimenticato che gli ex donatori, continuano a prestare volontariamente la loro opera, impegnandosi come prima e più di prima, attraverso la divulgazione della cultura della donazione alle nuove generazioni, attività molto importante perché l’Avis possa avere sempre i prestigiosi risultati per cui siamo orgogliosamente la Capitale d’Italia di chi dona il sangue. Guardando attentamente  gli invitati, non si può fare a meno di pensare all’atto di amore compiuto nel “passato” da ogni donatore  e come sia legato al “presente”.

 Da bambino, quando ricevevo un regalo, il mio cuore esultava- commentava Mimmo Arezzo, ex sindaco di Ragusa ma anche ex donatore Avis - avevo anche la sensazione che gli occhi di chi mi aveva fatto il regalo mostravano contentezza; ma allora non ne comprendevo il perché. Da ragazzo mi sono accorto che donare qualcosa poteva renderti felice, perché, pensavo, potevi condividere la felicità di chi aveva ricevuto, specie se si trattava di un bambino. Solo da grande ho inteso che donare è qualcosa che ti realizza. E questo l’ho capito da quando ho incontrato l’AVIS, perché donare il sangue è più che fare un regalo! È dare agli altri, che ne hanno bisogno, un pò di te stesso. Da quando sono diventato donatore mi sento realizzato nella mia essenza umana. Grazie per avermi fatto sentire così !!! “

Il saluto di ringraziamento è stato rivolto dal presidente dell’Avis comunale di Ragusa, Paolo Roccuzzo, che dopo avere ringraziato i consiglieri Natalino Blundetto, Giuseppe Tetti e Attilio Gregna per la perfetta organizzazione della serata,  ha sottolineato come gli ex donatori con la loro esperienza e la loro testimonianza,  continuano ad essere  luce delle nuove generazioni  e testimoni di un amore concreto.

                                                                                                   Giuseppe Suffanti